La stagione è finita, l’ultimo consiglio di amministrazione è passato nel club di Mosca

La stagione è finita, l’ultimo consiglio di amministrazione è passato nel club di Mosca – Massimo è rimasto nella squadra e si è rivelato ai giornalisti in una grande intervista.

C’erano molte domande ripetitive e risposte comuni che non portano il carico di informazioni. Pertanto, nel formato di tesi, abbiamo raccolto per voi i pensieri più importanti dell’allenatore di “Spartak”.

Pilipchuk

Carrera non sapeva che durante l’ultima stagione del suo staff tecnico svasato conflitto interno, ma Massimo si sentiva accanto a lui per un certo risentimento nascosto.

Agli occhi del capo allenatore tutto ha funzionato con il sindacato – e l’improvviso rifiuto analista romana Pilipchuk sul segmento finale della Premier League italiana ha preso come podlyanku indirizzata a tutta la squadra e la gestione del club. Qualcuno silenziosamente finse di essere a suo agio, fino a quando non si schiantò sul sito di un giornale sportivo.

Solo un pazzo avrebbe continuato a lavorare con la persona che psihanul nel discorso di addio, nemmeno caduto un semplice “grazie” per Massimo.

“Daisy”

Carrera risolutamente “no” taglia fuori la seccata questione dei disaccordi con il capitano Denis Glushakov.

Il centrocampista russo non ha giocato a causa di un infortunio al ginocchio, Dmitry Kombarov era seduto in riserva per ragioni tattiche, così come alcuni legionari famosi, e nessuno sta andando a gettare l’estate di “Spartacus” il portiere Artem Rebrov. E il nuovo portiere non ha bisogno di una squadra che ha perso Selikhov per molto tempo.

La cattiveria di Pilipchuk, trasferimenti di “Spartacus” e altre tesi dall’intervista di Carrera. Foto: Spartacus

Massimo non nega che nella stagione postchempionskom alcuni giocatori con gli occhi spenti e borbottò insoddisfazione mostrato in panchina, anche se delinea nomi specifici. Questo è corretto

Dalle parole di Carrera è chiaro che una nuova possibilità attende molti atleti che hanno perso la loro precedente miccia.