I fan della A-League terminano il boicottaggio dopo la riunione della Federcalcio australiana

 

L’impasse tra Football Federation Australia e tifosi sembra essere finita, con gruppi di supporto attivi che confermano che smetteranno di boicottare le partite in seguito a un incontro decisivo.

L’amministratore delegato della FFA David Gallop è emerso da quattro ore di fuoco discussione a Sydney nella tarda serata di Mercoledì per annunciare che l’organo di governo aveva concordato in linea di principio di apportare modifiche significative alla sua impopolare politica di divieto dello stadio. La Federazione di calcio australiana respinge i divieti dei fan dell’A-League Leggi di più

modifica delle notifiche di “divieto” alle notifiche di “intenzione di vietare”, consentendo ai fan di visualizzare le prove utilizzate contro di loro e, se il divieto viene mantenuto, portare il problema a un gruppo indipendente.

Le modifiche fanno parte di una revisione della politica di ricorso FFA promessa la settimana scorsa dal nuovo presidente Steven Lowy e da finalizzare alla prossima riunione del consiglio a febbraio.

Martedì mattina i gruppi di sostenitori attivi hanno risposto con dichiarazioni identiche pubblicate sui loro vari Faceboo k pagine, indicando che erano contenti di aver negoziato un “sistema giusto ed equo”.

Hanno detto che la FFA ha dimostrato un “impegno inequivocabile” per difendere sia il calcio che i suoi tifosi, un’area che hanno sentito grossolanamente giù nelle settimane seguenti l’uscita di News Corp Australia di 198 fan vietati.

Secondo le dichiarazioni, l’FFA ha anche fornito dettagli sulle modalità con i fornitori di servizi di sicurezza di terze parti.

” È su questa base, e ovviamente, che la FFA implementa formalmente questi sistemi, che la RBB ha acconsentito a sospendere temporaneamente i boicottaggi dei fan, “leggere la versione della dichiarazione di Western Sydney’s Red and Black Bloc.

“Non commettere errori, nel caso in cui l’FFA non riesca a rispettare questi impegni entro il 19 febbraio 2016, il RBB adotterà tutte le misure necessarie per renderlo responsabile.Per ora, torneremo in terrazza questo fine settimana e faremo ciò che sappiamo fare meglio. Sosteniamo incondizionatamente il nostro team. ”

Gallop ha descritto l’incontro come produttivo, seppur sostenuto da” alcuni forti sentimenti “e” un solido dibattito “. Circa 30 fan provenienti da tutti e 10 i club uniti per partecipare alla tavola rotonda senza precedenti, cui hanno partecipato Gallop, capo della A-League Damien De Bohun e altri impiegati FFA.

Presente anche Socceroo e ora Fox Sports pundit Mark Bosnich, che è stato capito, ha organizzato e in parte finanziato l’esercizio, mentre l’Adam Peacock MC di Fox Sports ha avuto l’occasione.